close

EXPOSPORT

Il progetto EXPOSPORT, International Sport Games, è rivolto a giovani atleti di età compresa tra i 14 e i 18 anni provenienti da tredici diversi Paesi europei (Italia, Polonia, Croazia, Spagna, Germania, Repubblica Ceca, Slovenia, Grecia, Portogallo, Malta, Romania, Paesi Bassi, Francia), ai loro accompagnatori ed ai rappresentanti istituzionali. All’evento saranno presenti delegati provenienti da paesi extra europei come: Mozambico, Palestina, Israele, Sudafrica, Cina, Repubblica Saharawi e Stati Uniti d’America, realtà con cui la Città di Reggio Emilia ha relazioni di amicizia ormai da decenni. I giovani atleti si sfideranno in quasi trenta diverse discipline sportive tra cui sport tradizionali e anche paralimpici.
EXPOSPORT vuole promuovere lo sport, l’attività fisica, la parità di genere e l’inclusione sociale quali veicoli per sostenere l’amicizia, la solidarietà tra i popoli e la conoscenza di nuove e diverse culture, nonché principi come l’importante ruolo del volontariato, il rispetto delle diverse culture, i diritti umani e l’accesso allo sport per tutti. Il progetto vuole dimostrare gli effetti positivi della pratica sportiva come occasione di crescita e socializzazione tra diversi individui parte della stessa comunità, portando l’attività fisica a divenire parte del quotidiano di ogni persona in quanto occasione di incontro e condivisione.
In questo senso, EXPOSPORT riprende i principi enunciati nel Libro bianco sullo sport e nella comunicazione della Commissione Europea “Sviluppare la dimensione europea nello sport – COM (2011) 12″. Il progetto riprende infatti la funzione sociale dello sport, riconoscendo che proprio lo scambio sportivo può dare un contributo positivo alla crescita europea, all’occupabilità dei cittadini e alla coesione sociale, limitando nel contempo la spesa sanitaria. Il progetto affronta in modo nuovo le sfide odierne dello sport in particolare le minacce legate al doping, alla violenza e all’intolleranza, contro le quali attraverso l’evento dei Giochi Internazionali del Tricolore, si intende agire sensibilizzando i giovani alla costruzione dello “spirito del villaggio olimpico e sportivo”. Tramite questa manifestazione non competitiva si vuole infatti generare amicizia, tolleranza, comune scoperta collaborazione addivenendo all’affermazione di uno spirito di “comunità oltre le differenze” .
Aspetti importanti del progetto e dell’evento sportivo:
• VOLONTARIATO quale elemento fondamentale per garantire la buona implementazione e l’alta qualità di un importante evento internazionale. Il progetto prevede una campagna di reclutamento per identificare giovani volontari che entreranno a supporto della gestione dell’evento interculturale e sportivo. I volontari contribuiranno alla creazione dello spirito olimpico e trarranno beneficio dall’esperienza pur non essendo direttamente coinvolti nella competizione sportiva, dimostrando che lo sport , anche in via diretta genera opportunità di amicizia;
• visione dello SPORT come un grande attivatore di INCLUSIONE SOCIALE, in quanto la pratica sportiva e le sue regole sono considerate “linguaggi” comuni e universali, strumenti condivisi in diverse parti del mondo a prescindere da ricchezza e status. Gli sport possono essere praticati ovunque e da tutti, indipendentemente dall’età, dal paese di origine, dal genere, dallo stato sociale, dalla religione…;
• rispetto delle PARI OPPORTUNITÀ. Le organizzazioni partecipanti garantiranno un coinvolgimento equilibrato di giovani e adulti – maschi e femmine – nelle rappresentanze. Si garantisce il coinvolgimento e un’uguale e attiva partecipazione di tutte le persone, ivi incluse le persone fragili, con disabilità o con minori opportunità, al fine di abbattere ogni tipo di barriera, non solo fisica, ma anche sociale e culturale.
EXPOSPORT può contare sulla consolidata positiva esperienza delle precedenti edizioni dei Giochi Internazionali del Tricolore, avviati con la loro prima edizione nel 1997, anno delle celebrazioni del Bicentenario della bandiera tricolore italiana, nata a Reggio Emilia. All’ultima edizione nel 2015 hanno partecipato oltre 600 giovani atleti internazionali provenienti da 15 Paesi e oltre 2.000 da altre diverse città italiane.